Configurations Error(!)

E' uscito "IL CANTAUTORE NECESSARIO", nuovo progetto discografico del cantautore romano EDOARDO DE ANGELIS con Michele Ascolese e la direzione artistica di Francesco De Gregori.

E' uscito nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming,  “IL CANTAUTORE NECESSARIO”, il nuovo progetto discografico del noto cantautore EDOARDO DE ANGELIS. L’album, con la direzione artistica di Francesco De Gregori, è stato realizzato insieme a Michele Ascolese, storico chitarrista di Fabrizio De André.


“Il cantautore necessario”
(Helikonia / Egea Music) raccoglie brani di grandi cantautori italiani interpretati da Edoardo De Angelis, a cui si alternano tracce strumentali eseguite dal chitarrista Michele Ascolese. Attraverso la sua voce, il cantautore romano intraprende un viaggio musicale tra le pagine più emozionanti della canzone d’autore italiana. Tra gli autori interpretati De Andrè, Lauzi, Endrigo, Fossati, Gaber, Jannacci, De Gregori, Tenco e molti altri.

«La bellezza che non muta, che brilla nel tempo, è sconosciuta, poco praticata, o dimenticata. Così è anche per le canzoni. “Il cantautore necessario” non è una persona fisica, è la voce forte della canzone d’autore che ha accompagnato, e accompagna, ogni giorno, il nostro vivere – racconta Edoardo De Angelis in merito al disco -  È un umile, devoto, atto d’amore nei confronti della profonda bellezza di musica e parole che Francesco, Michele ed io abbiamo conosciuto, riconosciuto, amato, e portiamo nel nostro bagaglio. È questa bellezza senza fine, animata, vissuta, sentita, che desideriamo riportare all'attenzione di chi non ha avuto in sorte di conoscerla direttamente, e di chi, con il tempo, l’ha dimenticata. Abbiamo, di comune accordo, proposto queste dodici canzoni, e non altre, perché un album non è un contenitore illimitato, e una scelta andava condotta. Scelta sofferta che, però, non esclude, in futuro, di essere rinnovata con ulteriori, difficili, benché amate e amabili, opzioni».

Cantautore e paroliere fra i più noti del panorama italiano, Edoardo De Angelis, nel corso della sua lunga carriera, ha contribuito allo sviluppo e all'immagine della canzone d'autore collaborando con i più grandi nomi della musica italiana. Il suo percorso artistico inizia con la vittoria al Cantagiro Cantamondo del ‘71 dove, in coppia con il compagno di liceo Stelio, presenta la celebre “Lella”, ballata romana entrata nel patrimonio della musica popolare italiana. Nel ‘73 inizia l’avventura con la Schola Cantorum lavorando su quattro Lp e alcuni singoli di grande successo. Nello stesso periodo incontra al Folkstudio il giovane Francesco De Gregori, del quale diventa produttore artistico per i due album di esordio, “Alice non lo sa” e “Francesco De Gregori”. Nel ‘76 la RCA pubblica il suo primo Lp da solista, “Il tuo cuore è casa mia”. Durante la sua carriera De Angelis vanta come autore di testi collaborazioni per Capitolo 6, Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Mina, Amedeo Minghi, Ricchi e Poveri, Marisa Sannia, Schola Cantorum, I Vianella, Edoardo Vianello. Successivamente il cantautore romano ha dato vita ad una sua etichetta discografica Cantare in Italiano, aperta ai nuovi talenti e associata alla BMG Ricordi, attraverso cui pubblica i due album d’esordio di Max Manfredi, “Le parole del gatto” e “Max”, e realizza la produzione artistica del doppio album di Sergio Endrigo “Il giardino di Giovanni”. Edoardo De Angelis ha poi condotto, come esperto di musica italiana e canzone d'autore, diverse rubriche giornalistiche specializzate, tra cui "Scuola di cantautore" (Ciao 2001) e “Ritratto d’autore” (Blu). Insieme a Sergio Endrigo, è stato titolare di una serie radiofonica sulla storia della canzone d'autore (Rai Radio1). Negli ultimi anni è stato protagonista di spettacoli teatrali e la sua canzone “Io credo io penso io spero”, cantata da Antonella Ruggiero nella colonna sonora del film Blackout, vince il Premio nazionale Colonne Sonore come migliore canzone inserita in un film italiano nell’anno 2014.

http://www.edoardodeangelis.it


AGNESE LOFFREDO: “SOLO IO E TE”, IL NUOVO SINGOLO DELLA GIOVANISSIMA CANTAUTRICE ROMANA

Un fresco pop melodico sostenuto dalla voce potente ma al contempo delicata dell’artista, già semifinalista al concorso di Castrocaro, culla il dolce racconto di una storia d’amore.

Il brano “Solo io e te” è il secondo inedito presentato al pubblico di Agnese Loffredo. Una canzone che esprime la voglia di vivere un amore, nato da un incontro fortuito, in maniera serena e spensierata. “Solo io e te” nasce dalla collaborazione artistica e musicale tra la cantautrice e il compositore Alessandro Massa.

Etichetta: Highlights

BIO

Agnese Loffredo, classe ‘93 è una giovane cantante che in tenera età scopre di avere delle doti canore.  Spinta dai genitori inizia a studiare canto all’ età di 8 anni ed arricchisce il proprio bagaglio formativo grazie all’ascolto delle canzoni di grandi artisti come Mina, Giorgia, Whitney Houston, Aretha Franklin ecc. Nel 2013 partecipa e vince al 22° festival di Caltanissetta che le apre le porte del concorso di Castrocaro dove arriva in semifinale. Dopo svariate esperienze come cantante e nella composizione, realizza il suo primo singolo dal titolo “Perché oggi è così”. Il brano “Solo io e te” rappresenta il secondo singolo disponibile sul digital store dal 2 Gennaio. L’artista si esibisce live, con una band di 5 elementi, proponendo i suoi brani inediti e rielaborando i pezzi di grandi artisti del passato e di oggi (evergreen di Davide Bowie, Mina, Lucio Dalla, Pino Daniele, Lana del Rey, Alicia Keyes, Arisa, Noemi ecc).

Contatti e social
Facebook https://www.facebook.com/Agnese-Loffredo-432360756912867/?fref=ts



"Papa Francesco ha aperto le sue braccia anche a noi carcerati, anche se non siamo cattolici" commenta un detenuto musulmano.

Il flash mob realizzato dai detenuti del carcere di Ferrara in onore di Papa Francesco e dell'integrazione, sta lanciando un forte messaggio sulla possibilità dell'integrazione: ne stanno parlando i mass media di ogni continente.

Cattolici, Musulmani, Ortodossi, Atei provenienti da tutto il mondo (Sud America, Africa, Europa, Asia), uniti in nome di un Papa che ha la grande capacità di aggregare, di dare la speranza che si possa convivere sotto lo stesso tetto, quello del mondo, nonostante le diversità culturali e di credo religioso.

LE VOCI DEI DETENUTI, LE LORO TESTIMONIANZE:
Detenuto marocchino: https://youtu.be/uwQ29Q4N9U0
Detenuto sudamericano: https://youtu.be/bjt8h0jvFms
Detenuto italiano: https://youtu.be/e_IEZmCZEVo
Detenuto inglese: https://youtu.be/F5ormgqdSsE

Questo è il piccolo miracolo che è avvenuto alla Casa Circondariale maschile Costantino Satta di Ferrara, che si è avvalsa del linguaggio universale di comunicazione che offrono la musica e il ballo e ha visto danzare insieme 70 detenuti, sulle note di "POPE IS POP" di Igor Nogarotto, un'inedita canzone funky scritta per un Papa pop, che l'autore (non credente) definisce una "preghiera laica multietnica".


Il video che racconta il flash mob

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.


Attraverso questa rappresentazione i detenuti hanno manifestato la loro voglia di riscatto, di potersi ricostruire una vita e hanno testimoniato che anche loro, grazie al lavoro trattamentale e pedagogico che la Casa Circondariale attua nei loro confronti (con studio, lavoro, attività socializzanti), una volta pagato il loro "debito", potranno rientrare nella società ed esserne parte attiva e sana.

Si autorizza la divulgazione dei contenuti testuali, fotografici, video
Crediti: foto e video di Tommaso Trombetta
Coreografia flash mob "POPE IS POP": Roberta Micci
Testo e Musica "POPE IS POP": Igor Nogarotto

Info
: igor@samigo.it - 347.9346400




Giovedì 1 dicembre 2016, presso il Teatro della Casa Circondariale Costantino SATTA di Ferrara, dalle ore 10 del mattino, si svolgerà il primo flash mob della storia in un carcere maschile italiano.

Circa 50 detenuti (volontariamente) danzeranno sulle note di "POPE IS POP", brano e flash mob dedicati a Francesco in onore del Giubileo e dell'integrazione.

In questo momento storico di terrorismo e di problematiche legate ad immigrazione ed integrazione, un importante messaggio emerge da questa iniziativa ossia la possibilità della convivenza delle 'diversità' all'interno dello stesso tessuto sociale e della stessa struttura, aspetto umano molto caro a Papa Francesco.

Infatti realizzeranno il flash mob, insieme, detenuti dalle svariate provenienze geografiche e culture come greci, rumeni, marocchini, tunisini, inglesi, italiani... e di religioni differenti ossia cattolici, musulmani, ortodossi.

L'evento si inserisce nell'iter pedagogico trattamentale che la Casa Circondariale Costantino SATTA di Ferrara porta avanti nei confronti dei propri detenuti e "chiude" simbolicamente il Giubileo, facendo seguito al flash mob "POPE IS POP" di apertura del Giubileo stesso che è stato realizzato nella Casa Circondariale Femminile di Rebibbia, a Roma, nell'ottobre 2015.

Prima del flash mob vi sarà la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa alla presenza di coloro che hanno voluto ed organizzano l'evento ossia il Direttore del carcere Paolo Malato, la Vice Comm. Annalisa Gadaleta (Comandante del Reparto), la Dott.ssa Onofri Loredana (Resp. Area Educativa), Igor Nogarotto (autore di "POPE IS POP" e responsabile comunicazione SAMIGO), Roberta Micci (Coach, colei che coordina la coreografia con i detenuti).

Sono invitati a partecipare i mass media (tv, tg, agenzie di stampa, radio, carta stampata, portali web...) che saranno autorizzati a riprese video, foto, a realizzare interviste e a diffondere i contenuti attraverso i propri canali mediatici.

Sono invitate alcune personalità istituzionali e testimonial, nonché Papa Francesco. Forniremo aggiornamenti su tali partecipazioni in itinere.

(Nella foto un'immagine del flash mob realizzato lo scorso 29 ottobre 2015 presso la
Casa Circondariale Femminile di Rebibbia
)

--
Per informazioni, richiesta materiale integrativo e richieste per essere accreditati all'evento contattare: 
Ufficio Stampa SAMIGO
E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Tel. 347.9346400 - Fax 06.233220813
Sito ufficiale: http://www.popeispop.it
Facebook: https://www.facebook.com/popeispop
Twitter: https://twitter.com/POPEisPOP



Altri articoli...

Pagina 3 di 61

3

Ci piace Samigo!



Brani inediti per Interpreti, richiedi informazioni

Vendita immobile zona LANGHE (Piemonte)

NINNA NONNA, la canzone dei Nonni

Il best seller "Volevo uccidere Gianni Morandi"

Italia vaffanculo



POPE is POP - New SAMIGO Production



Area riservata